Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

COVID/19| INGRESSO IN INDIA E ITALIA

 

COVID/19| INGRESSO IN INDIA E ITALIA

COVID/19| INGRESSO IN INDIA E ITALIA 

1. COVID-19 REGOLE PER L'INGRESSO IN INDIA 

Adempimenti obbligatori per l’ingresso in territorio indiano

Autodichiarazione da compilare sul sito www.newdelhiairport.in (sezione Air Suvidha in alto a destra nella homepage) almeno 72 ore prima dell’arrivo caricando, inoltre, un certificato in lingua inglese attestante la negatività a Covid-19 a seguito di test molecolare (PCR) fatto nelle 72 ore precedenti il giorno della partenza. Nel registrarsi, dovranno impegnarsi a sottoporsi a 7 giorni di quarantena istituzionale obbligatoria da trascorrere nelle strutture indicate dalle Autorità locali, le cui spese sono a carico del cittadino straniero, seguiti da 7 giorni di isolamento fiduciario domestico.

Eccezioni alla quarantena istituzionale sono previste per i passeggeri con più di 65 anni, per le donne in stato di gravidanza, per i passeggeri che devono recarsi in India a seguito della morte di un parente stretto e passeggeri che possono dimostrare di aver terminato il ciclo vaccinale in India.

A partire dall'1 luglio 2021, il governo indiano si riserva il diritto di applicare il principio di reciprocità ai cittadini degli stati membri dell'Unione Europea che non abbiano riconosciuto la certificazione vaccinale indiana (Cowin) ai fini dell'equivalenza per il certificato digitale di vaccinazione dell'UE ("green pass"). Di conseguenza, all’arrivo in India, le autorità sanitarie locali possono decidere di sottoporre comunque a quarantena i connazionali che risultino vaccinati e in possesso del certificato digitale di vaccinazione dell'UE.

Disposizioni aggiuntive del Governo del Maharashtra (Aeroporto Mumbai)
Il Governo del Maharashtra ha stabilito che i passeggeri in arrivo a Mumbai con voli internazionali devono sottoporsi a 7 giorni di quarantena istituzionale seguita da ulteriori 7 giorni di autoisolamento domiciliare. La quarantena istituzionale dovrà essere espletata in una struttura alberghiera scelta dal passeggero tra una lista di hotel fornita dal governo del Maharashtra e scaricabile a questo link (https://csmia.aero/pdf/covid-19/Hotel%20List%2019.03.2021.pdf ).

Disposizioni aggiuntive del Governo del Karnata (Aeroporto Bangalore)
All’arrivo a Bangalore, il passeggero dovrà aver scaricato 3 app: 1. Arogya Setu 2. Quarantine Watch 3. Apthamitra . Se asintomatico ai controlli medici, il passeggero sarà accompagnato da autobus organizzati dal Governo in alberghi e guest house chiamate “Covid Care Centre” (CCC). Dopo i primi 14 giorni i quarantena si verrà sottoposti a tampone molecolare e, se risultati negativi, si potrà uscire. Se positivo, il paziente sarà preso in carica dalle autorità sanitarie. E’ consigliabile prenotare un albergo prima della partenza.
Inoltre, i passeggeri dovranno compilare l’ “Air Suvidha Self Reporting Form” (https://www.newdelhiairport.in/airsuvidha/apho-registration) e caricarlo sul portale online almeno 72 ore prima della partenza caricando, inoltre, un certificato in lingua inglese attestante la negatività a Covid-19 a seguito di test molecolare (PCR) fatto nelle 72 ore precedenti il giorno della partenza. Eventuali eccezioni alla quarantena istituzionale dovranno essere richieste sempre sullo stesso portale. In assenza di una conferma scritta da parte delle autorità, l’eccezione si ritiene NON accettata.
Maggiori informazioni relative allo Stato del Karnataka sono reperibili a questo link: https://covid19.karnataka.gov.in/storage/pdf-files/FAQs/Guidelines%20for%20International%20Passengers.pdf 

Vaccinazione

A partire dall'1 luglio 2021, il governo indiano si riserva il diritto di applicare il principio di reciprocità ai cittadini degli stati membri dell'Unione Europea che non abbiano riconosciuto la certificazione vaccinale indiana (Cowin) ai fini dell'equivalenza per il certificato digitale di vaccinazione dell'UE ("green pass"). Di conseguenza, all’arrivo in India, le autorità sanitarie locali possono decidere di sottoporre comunque a quarantena i connazionali che risultino vaccinati e in possesso del certificato digitale di vaccinazione dell'UE.

2. COVID-19 REGOLE PER L'INGRESSO IN ITALIA 

Green Pass.

Il governo italiano riconosce validi ai fini dell'ottenimento del greenpass vaccinale i vaccini approvati dall'Agenzia Europea per i Medicinali (EMA). Attualmente sia il vaccino denominato Covishield, sia il Covaxin, non sono stati ancora approvati dall'EMA e dunque non riconosciuti dalle autorita' italiane.

INGRESSO IN ITALIA 

L'ingresso e il transito in territorio italiano delle persone che nei quattordici (14) giorni antecedenti abbiano soggiornato o transitato in India, Bangladesh o Sri Lanka è consentito, a condizione che non manifestino sintomi da COVID-19, a coloro i quali si trovino in una delle seguenti categorie:

A. Tutti i cittadini italiani (sia quelli iscritti all’AIRE, sia quelli che debbano raggiungere la propria residenza anagrafica, fissata anteriormente al 28 agosto 2021);

B. Soggetti che, a prescindere dalla cittadinanza e dalla residenza, facciano ingresso per motivi di studio;

C. Soggetti che, a prescindere dalla propria cittadinanza, intendano raggiungere il proprio luogo di residenza anagrafica stabilita in data anteriore al 28 agosto 2021;

D. soggetti che intendano raggiungere il domicilio, l’abitazione o la residenza anagrafica dei figli minori, del coniuge o della parte di unione civile.

E. Marittimi che si rechino in Italia per raggiungere una nave per l’imbarco;

F. Partecipanti a competizioni sportive (atleti, tecnici, giudici, commissari di gara e accompagnatori, rappresentanti della stampa estera) di livello agonistico e di preminente interesse nazionale su invito del Comitato Olimpico Nazionale Italiano (CONI) o del Comitato Italiano Paralimpico (CIP)

G. Componenti delle delegazioni ufficiali invitate agli incontri internazionali della Presidenza italiana del G20;

H. Soggetti previamente autorizzati dal Ministero della Salute per inderogabili motivi di necessità ( clicca qui per avere maggiori informazioni su come richiedere l'autorizzazione)

Fatto salvo per i soggetti di cui alle lettere e), f) e g), per i quali sono previsti protocolli sanitari specifici, gli aventi diritto all’ingresso sul territorio nazionale sono tenuti a:

1. presentare il formulario digitale di localizzazione, in formato digitale mediante visualizzazione dal proprio dispositivo mobile oppure in copia cartacea stampata, al vettore al momento dell’imbarco e a chiunque è deputato ad effettuare controlli;

2. presentare, al vettore all’atto dell’imbarco e a chiunque è deputato a effettuare i controlli, la certificazione di essersi sottoposto nelle settantadue (72) ore antecedenti all’ingresso nel territorio nazionale a un test molecolare o antigenico, effettuato per mezzo di tampone e risultato negativo;

3. sottoporsi a un test molecolare o antigenico, da effettuarsi per mezzo di tampone, al momento dell’arrivo in aeroporto, porto o luogo di confine: in caso di esecuzione di test molecolare, il soggetto è comunque tenuto in isolamento fino all’esito dello stesso;

4. sottoporsi a isolamento fiduciario presso l’indirizzo indicato nel formulario digitale di localizzazione per un periodo di dieci (10) giorni;

5. effettuare un ulteriore test molecolare o antigenico al termine dei dieci (10) giorni di isolamento fiduciario.

A condizione che non insorgano sintomi di COVID-19 e fermi restando gli obblighi di compilazione del formulario digitale di localizzazione, gli equipaggi e personale viaggiante dei mezzi di trasporto di persone e merci provenienti dall’India sono soggetti all’obbligo di un test molecolare o antigenico, da effettuarsi per mezzo di tampone, al momento dell’arrivo in aeroporto, porto o luogo di confine, ove possibile, ovvero entro quarantotto (48) ore dall’ingresso nel territorio nazionale presso l’azienda sanitaria locale di riferimento. Inoltre, dal momento dell’ingresso in Italia e fino al rientro in sede, ad essi si applica la misura dell’isolamento fiduciario per un periodo di dieci (10) giorni.

Per ulteriori dettagli, si invita a consultare la pagina del Ministero della Salute.

Il Consolato Generale d'Italia a Mumbai resta a disposizione per informazioni e assistenza.


279