Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Disciplina italiana per gli arrivi dall’India – Aggiornamento del 28 febbraio 2022

Data:

28/02/2022


Disciplina italiana per gli arrivi dall’India – Aggiornamento del 28 febbraio 2022

Si informa che, in base all’ordinanza del Ministro della Salute del 22 febbraio 2022, dal 1 marzo 2022 saranno eliminate le precedenti restrizioni alla mobilita’ dall’India.

Salvo che in caso di sintomi da Covid-19, l’ingresso in Italia dall’India potra’ pertanto avvenire alle seguenti condizioni:

a) compilazione del Passenger Locator Form che potra’ essere controllato al momento della partenza e/o dell’arrivo in Italia;

b) presentazione, al momento della partenza, di certificazione verde COVID-19 o di altra certificazione equivalente in corso di validita’.

Per certificazione verde COVID-19 si intende:

- certificazione comprovante l’avvenuto completamento del ciclo primario (2 dosi) di vaccinazione contro il SARS-CoV-2,

- certificazione comprovante la somministrazione della dose di richiamo (booster) di vaccino contro il SARS-CoV-2

- certificazione comprovante l’avvenuta guarigione dall'infezione da SARS-CoV-2,

- certificazione comprovante l’esito negativo di un test antigenico rapido o molecolare,

rilasciata da un Paese dell’Unione europea o da uno dei 33 Paesi i cui certificati vaccinali sono riconosciuti dall’Unione europea.

Per certificazione equivalente si intende:

- certificazione comprovante l’avvenuto completamento del ciclo primario (2 dosi) di vaccinazione contro il SARS-CoV-2 o la somministrazione della dose di richiamo (booster), con vaccino approvato dall’Agenzia europea per i medicinali (BioNTech & Pfizer, Novavax, Moderna, AstraZeneca, Johnson&Johnson), o con vaccino considerato equivalente in Italia, tra cui Covidshield;

- certificazione comprovante l’avvenuta guarigione dall'infezione da SARS-CoV-2,

- certificazione comprovante l’esito negativo di un test antigenico rapido o molecolare

rilasciata dalle autorita’ sanitarie di un Paese terzo, come l’India.

Ai fini dell’ingresso in Italia, la certificazione e’ valida’ come segue:

se rilasciata dopo ciclo primario (2 dosi) di vaccinazione - 270 giorni dalla data della seconda dosese rilasciata dopo dose di richiamo (booster) di vaccinazione - senza limite di tempose rilasciata a seguito di guarigione - 180 giorni dalla data del primo tampone positivose rilasciata a seguito di test antigenico rapido - 48 ore dall’esecuzione del testse rilasciata a seguito di test molecolare - 72 ore dall’esecuzione del test

In assenza di certificazione o in caso di certificazione scaduta, all’arrivo in Italia saranno obbligatori:

- quarantena presso l’indirizzo indicato nel Passenger Locator Form per cinque giorni;

- test con tampone (nasale, nasofaringeo o orofaringeo) molecolare o antigenico al termine della quarantena di cinque giorni (tale obbligo non sussiste per i bambini di eta’ inferiore ai 6 anni).

I bambini che accompagnano genitori non soggetti a quarantena sono anch’essi esenti dalla quarantena.

*****

Attenzione! L’accesso ad alcuni servizi in Italia e’ condizionato al possesso di certificazione verde COVID-19 “rafforzata”. Tali servizi includono:

- trasporto pubblico, regionale e locale

- alberghi e strutture ricettive, comprese le loro strutture di ristorazione

- bar e ristoranti

- cinema, teatri, sale da concerto, musei e mostre

- stadi e impianti sportivi, palestre, sport di squadra e piscine

- feste private

- eventi pubblici

- parchi divertimento

- SPA e centri benessere

- luoghi culturali e ricreativi

- sale da gioco, negozi di scommesse e casinò

- impianti sciistici

- fiere e centri congressi

I titolari di certificazioni equivalenti potranno accedere a tali servizi se in possesso di:

- certificazione comprovante l’avvenuta vaccinazione contro il SARS-CoV-2, con vaccino approvato dall’Agenzia europea per i medicinali (BioNTech & Pfizer, Novavax, Moderna, AstraZeneca, Johnson&Johnson), o con vaccino considerato equivalente in Italia, tra cui Covidshield, rilasciata da non oltre 180 giorni;

- certificazione comprovante l’avvenuta guarigione dall'infezione da SARS-CoV-2, rilasciata da non oltre 180 giorni;

Le certificazioni rilasciate dopo dose di richiamo (booster) di vaccinazione o a seguito di guarigione da infezione sviluppata dopo ciclo completo di vaccinazione sono valide a tempo indeterminato.

Le persone le cui certificazioni sono piu’ vecchie di 180 giorni e quelle vaccinate con vaccini non autorizzati o non riconosciuti come equivalenti in Italia (ad esempio, Covaxin) potranno avere accesso ai servizi di cui sopra solo previa effettuazione di test antigenico rapido o molecolare di esito negativo. Il test antigenico rapido avra’ validita’ di 48 ore della somministrazione; il test molecolare avra’ validita’ di 72 ore dalla somministrazione.


302